sabato 15 dicembre 2012

The Lord of Rings

Anni fa una mia amica diceva: "il mondo si divide tra chi ha letto il signore degli anelli e chi no". Ora capisco il perchè. Dopo anni di resistenza, colto da improvvvisa illuminazione ho deciso di leggerlo, infischiandomene di tutte le pagine e di tutti i detrattori che si erano fermati alla "noiosa descrizione del mondo degli Hobbit" iniziale. Ora che l'ho letto, mi spiace aver aspettato tanto. E' un libro fantastico e mi è piaciuto tantissimo. Già Peter Jackson non mi sembrava un grande regista (dopo King Kong gli avrei sputato in faccia), ma ora che ho letto il libro, se possibile, ho ancora meno stima di lui. Ha trasformato in "action movie" un libro sull'amiciza e sul rispetto/equilibrio della natura. Tolkien ha creato un mondo che non esisteva, e lui l'ha semplicemente ridotto ai canoni della cultura americana, capitalistica ed individualista. Non so se andrò a vedere questo suo ritorno a Tolkien attualmente al cinema, davvero. Ma so che dopo aver letto questo libro mi sento più "ricco" di prima ;)

Nessun commento: