venerdì 30 settembre 2011

On the road


Con colpevole ritardo, ho letto un libro che mi aspettava da anni. Che sapevo di dover leggere dai tempi delle superiori. E' un libro stupendo, l'emblema di una generazione. Ma sono contento di averlo letto solo ora perchè è pericolosissimo. Non so che effetto avrebbe avuto su di me venticinque anni fa...

2 commenti:

Tom ha detto...

Anche io l'ho letto "fuori tempo massimo". Altrimenti saremmo sulle strade degli States con una chitarra in mano... ;)

Danilo ha detto...

"Ho visto le migliori menti della mia generazione
distrutte dalla pazzia,
affamate, isteriche, nude
trascinarsi per strade di negri all'alba in cerca di droga rabbiosa..." Penso proprio di sì ;)