giovedì 2 giugno 2011

Angoli di Milano ( last)


Questo piccolo spazio dedicato alla città nascosta, lo voglio chiudere con una foto che non ho fatto io. Non ho fatto io perchè non ne ho avuto il tempo. Il bosco di Gioia è stato raso al suolo per far spazio ad una schifezza di cemento dove si gode la vita Formigoni. Era un bosco storico, lasciato alla città da una vecchia signora, a patto che fosse d'uso per gli anziani di una attigua casa di riposo. Chiudo con questo perchè vorrei che ci riflettessimo tutti. Se non visitiamo, curiamo, pubblicizziamo le cose belle ed importanti delle notre città, ce le porteranno via per i loro sporchi interessi. Non trascuriamo le cose che arricchiscono i luoghi dove viviamo, altrimenti altri impoveriranno le nostre città e il nostro spirito.
Ci sono tanti altri luoghi che avrei potuto citare in questo spazio, dal pavimento del Foro Romano nella Cripta di Santo Sepolcro, al Pinocchio deturpato in Corso indipendenza, dall'arcinota, ma sempre stupenda, Basilica di Sant'Ambrogio all chiesetta di San Cristoforo... E ce ne sono tanti e tanti ancora. Non li abbandoniamo, a partire dai Referendum per Milano del 12 Giugno. Facciamo sentire che ci teniamo alla qualità della nostra vita, a partire dalla qualità della nostra città. Non siamo solo consumatori manipolabili. Siamo PERSONE.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Io rappresento la vostra attenzione il film:
La strategia di lunga durata di superamento dell'islam coranico dagli padroni del progetto Bibbia
http://www.youtube.com/watch?v=hcYI9GtNLeE
Sei principi della manipolazione globale
http://www.youtube.com/watch?v=0fF3TQ0lJnU

Paolo Motta ha detto...

Conoscevo questa vicenda, anche grazie al video di Elio e le Storie Tese, nel qualce si accenna anche allo sciopero della fame fatto da Rocco Tanica per salvare il bosco (ma inutilmente)

Danilo ha detto...

Purtroppo io l'ho anche visto, e ciò mi fa incazzare ulteriormente...