lunedì 31 maggio 2010

Angoli di Milano (8)


La torre nel cortile. A pochi passi dal quartiere cinese, si erge fra i palazzi un antico campanile, forse uno dei più vecchi di Milano (1250), senza neanche una targhetta che ci racconti la sua storia. Sono i resti di un'antica chiesa medioevale abbattuta dal comune perchè "pericolante", ma il cui campanile fu salvato da un privato che riuscì ad acquistarlo prima del suo abbattimento. Quel privato fu poi uno dei fondatori del FAI.

giovedì 27 maggio 2010

Angoli di Milano (7)


La casa del Manzoni, in un angolo un po' nascosto in pieno centro a Milano, è una di quelle cose che andrebbero visitate almeno una volta. Molti ci passano accanto distrattamente, ma è un edificio molto più antico del suo nobile abitante (1400), e si scoprono cose interessanti, tipo che è appartenuta anche alla famiglia del nostro attuale sindaco!!!

martedì 25 maggio 2010

Redazionali


(c) Disney

venerdì 21 maggio 2010

Che a volte a uno gli pubblicano un disegno...


...e lo scopre solo dopo un paio d'anni...

martedì 18 maggio 2010

Angoli di Milano (6)


A proposito di resti romani, a Milano c'è ancora anche ciò che rimane del palazzo imperiale. I resti sono nei pressi di Cadorna e, visti i cantieri attigui, vi consiglio di visitarli prima che nuovi palazzi li soffochino del tutto!!!

giovedì 13 maggio 2010

lunedì 10 maggio 2010

Angoli di Milano (5)


Sempre a proposito di resti romani, pochi se ne sono accorti, ma da qualche anno ha aperto a Milano il parco dell'Anfiteatro, dove sono ancora visibili i resti delle fondamente dall'antica costruzione romana, sventrata per lo più per costruire le chiese attigue.

sabato 8 maggio 2010

Forse sono un autore francofono...


...Grazie al bravo Davide Barzi, che ha sceneggiato questa e un'altro po' di tavole!!!

martedì 4 maggio 2010

Angoli di Milano (4)


Non tutti sanno che, a Milano, sono ancora presenti dei resti dell'antica Mediolanum, rasa al suolo credo dai longobardi. Si sa come sono questi leghisti... In ogni caso, nella via che ancora oggi si chiama "del circo", ci sono i resti del retro dello stesso, inglobati in una palazzina del comune, e per questo... Non visitabili! Ma dalla strada qualcosa si intravvede. Pensate che arrivava fino a corso Magenta, dove una torre è ancora presente, anche se trasformata in campanile nella chiesa di San Maurizio, anch'essa assolutamente da visitare.

lunedì 3 maggio 2010

Dylan Dog "Humor"


Ho appena finito di leggere un gioiello. I disegni e i colori sono stupendi. Su tutti spicca Carnevale. Non ci sono più parole per dire quanto sia bravo questo illustratore! Questa tavola in cui Dylan Dog, ingrassando, diventa Tiziano Sclavi, poi è stupenda. La storia che mi è piaciuta più è stata quella di Gualdoni. Chi in qualche maniere ha avuto a che fare con le problematiche descritte in quella storia, può capire il perché. Ma c'è una cosa che proprio non capisco e non mi va giù. Perchè mai questo volume è stato denominato "humor"? Per lo stile di disegno forse? Non so, io da ridere ho trovato poco. A parte che la maggior parte delle battute fatte dire a Groucho erano abbastanza vecchie. Almeno io le avevo già viste o sentite. Forse le altre me le ero solo perse. Ma di divertente ho trovato ben poco, e la storia di Gualdoni, ad essere sincero, mi ha pure commosso. E' triste quando pure gi editori esperti e scafati pansano che in fondo basta un disegno non linearmente realistico per trasformare un fumetto in una "storiellina"...