lunedì 22 dicembre 2008

Come Dio comanda


Stupendo. Non ho altro da aggiungere...

9 commenti:

Daniele Mocci ha detto...

Spero di riuscire a vederlo al cinema...

Danilo ha detto...

fidati, merita!

Enrico Teodorani ha detto...

Buon Natale!

Danilo ha detto...

Buon Natale anche a te!

Davide Barzi! ha detto...

Mi sono prima bevuto il libro e poi il film.
Stupendi l'uno e l'altro.
E il secondo ha il valore aggiunto di aver tagliato molto dal volume, ma senza perdere nulla del cuore della vicenda.
Anzi, acquistandone in omogeneità e coerenza.
Per ora soltanto Salvatores è riuscito a portare degnamente Ammaniti sullo schermo.
Se nelle scuole di sceneggiatura esistessero corsi specifici sull'adattamento, questo esempio andrebbe usato fino alla nausea.

Danilo ha detto...

io, purtroppo, il libro non l'ho letto, ma a questo punto, mi hai convinto a farlo ;)

Davide Barzi! ha detto...

Beh, Ammaniti non è per tutti, fallo a tuo rischio e pericolo. Ha quella vena grottesca che a molti farebbe venire voglia di lanciare i suoi libri fuori dalla finestra, ma che io trovo deliziosa. E anche quando sembra lì lì per sbracare, con un giro di valzer sa riportare tutto a un livello di rara e toccante poesia.

Danilo ha detto...

Senza voler far sviolinate, ma quando sento qualcuno che stimo, così preso da qualcosa, film, libro, musica che sia, non posso fare a meno di essere curioso e di voler "correre quel rischio e pericolo" ;)
Ciao

Anonimo ha detto...

Guarda il film:"Gran Torino";...
Bellissimo...

Anonimo sardo