giovedì 23 ottobre 2008

album irripetibili


Allora visto che ci siamo, tiro fuori un'altro capolavoro della musica. Uno di quelli che rimangono pezzi unici, anche nella storia del singolo gruppo. Ma sopratutto che io adoro svisceratamente!

Come sicuramente sa chi lo conosce, non ha un vero nome, anche se nel tempo ha avuto diverse attribuzioni. Diciamo semplicemente che si tratta del quarto album inciso dai Led Zeppelin.

7 commenti:

Diego Rossetti ha detto...

ueilà!!!

Daniele Mocci ha detto...

Suonavo Stairway to heaven col mio (antichissimo ormai) gruppo musicale tra il 1990 e il 1991.

Almeno una vita fa, se non due o tre.

Ed erano già passate diverse vite dall'uscita di questo monumento vinilico (poi volgarmente copiato e ri-copiato nei supporti digitali più svariati).

Questo è il disco degli Zeppelin a cui sono più affezioneto, anche se forse la potenza di Led Zeppelin II è maggiore.

In ogni caso stiamo parlando di capolavori assoluti del rock.

Buongustaio!

Danilo ha detto...

vedo che abbiamo gusti simili Danile! Dovremmo organizzare una suonatina prima o poi!

Enrico Teodorani ha detto...

Un altro dei miei dischi preferiti. Tu cosa suoni, Danilo? Io da ragazzo suonavo il basso (e cantavo all'occorrenza) in un gruppo hard rock.

Danilo ha detto...

ho suonato un po' di tutto, dalla batteria al sax, ma principalmente ero voce e chitarra!

ablar ha detto...

anche io ho suonato un po' di tutto, ma sostanzialmente ero tastierista e al limite bassista, a sprazzi fisarmonicista ...

mi ricordo mio fratello che era piccolo e che chiamava il gruppo Leo Zeppola ...

Danilo ha detto...

Leo Zeppola è bellissimo!