mercoledì 28 maggio 2008

Incidenti sul lavoro


L'informazione in Italia è peggio di Vogue America: una bibbia di tendenze. Non so se avete notato come in vari periodi sembra che accada solo un tipo di disgrazia. Tempo fa erano gli incidenti in ascensore, poi le madri che uccidevano i neonati, poi i pedofili, poi il bullismo, etc... ma il massimo si è toccato con gli incidenti sul lavoro. Purtroppo di persone che muoiono sul posto di lavoro ce ne sono sempre state. Anche a livello personale, è da quando sono piccolo che ne sento parlare. E poi improvvisamente diventa un tema importante, ma che, come al solito, dopo un po' si scorda. Ieri dopo settimane che non venivano più riportate notizie in proposito, tra le ultime notizie, si è parlato di altri due morti. Un po' come fossero gli ultimi botti di un capodanno che è ormai finito. Ma quando qualcuno si deciderà finalmente a fare dei controlli? Quando l'Ispettorato del lavoro smetterà di essere una targa su un muro per diventare operativo. Quando e se accadrà, quella sarà l'unica vera notizia...

2 commenti:

Lapicciotta ha detto...

La domanda vera è un'altra... quando lo Stato deciderà a fare lo Stato? E la società civile inizierà a fare la società civile? Io non sono molto ottimista... e forse ho perso anche la speranza? Boh! Sto lottando... comunque caro Danilo ti ho linkato e ti saluto perchè vado in vacanza per un bel pò... mi raccomando quando torno fatti trovare... cia'

Enrico Teodorani ha detto...

Parole sante, Danilo, parole sante...